ENGLISH ACCESSIBILITA' ALTA
Torna alla Home Page Consiglio per la ricerca in agricoltura e l'analisi dell'economia agraria Cerca nel sito...  

Carta europea dei ricercatori      HR EXCELLENCE IN RESEARCH
CREA - Via Po, 14 - 00198 ROMA
P.IVA: 08183101008 - C.F.: 97231970589
Tel: +39 06 478361 - Fax: +39 06 47836320 -
Posta Elettronica Certificata:

ACCESSO CIVICO RASSEGNA STAMPA URP LAVORO/FORMAZIONE GARE/APPALTI AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE

freccina Sei qui: Home->Pubblicazioni->Dettaglio POSTA


Scheda pubblicazione
Titolo:
Esperimenti di elettrocuzione su Rhynchophorus ferrugineus come metodo di difesa su palma
Autori:
Fedrizzi, M.; Guerrieri, M.; Pagano, M.; Sasso, R.; Musmeci, S.; Catarci, S.; Cristofaro, M.; Arnone, S.
Anno:
2014
Lingue:
ITA, ita
Rivista:
XXIV Convegno Italiano di Entomologia
Tipo di pubblicazione:
Elettronico
Luogo:
Sassari
Editore:
Istituto per lo Studio degli Ecosistemi, Consiglio Nazionale delle Ricerche
Riassunto in Italiano:
Nell’ambito del Progetto Propalma , i ricercatori del CRA-ING e di ENEA UTAGRI ECO hanno allestito prove di elettrocuzione con lo scopo di valutare l'efficacia di cariche elettriche per il controllo in fase precoce di infestazioni su palma di R. ferrugineus. Sono stati eseguiti due tipi di biosaggi di laboratorio:1)Elettrocuzione su larve di punteruolo raggruppate in due categorie di peso (<0,1- 0,2g e 0,2-0,5g). Sono state applicate alle larve tensioni in forma di corrente continua comprese tra 5 e 15 Volt con durata temporale di 5 e 15 minuti, utilizzando alluminio come conduttore. I rilievi sono stati effettuati ad 1 h, 1, 5 e 10 gg dall’inizio della prova e sono stati rilevati pesi larvali e mortalità. All’aumentare della tensione e del tempo di esposizione la mortalità ha un andamento crescente, con una sensibilità maggiore riscontrata nelle larve più piccole anche per periodi di esposizione ridotti. 2)Trattamento con applicazione di energia elettrica su substrati alimentari e di ovideposizione. Questa prova è avvenuta mettendo in atto due differenti ipotesi. Nella prima, test di scelta, ogni coppia di insetti è stata inserita in un contenitore di plastica dove era stata introdotta come substrato di alimentazione e ovideposizione una mela var. Golden delicious divisa in due parti. Una metà della mela è stata tenuta sotto tensione (30V) tramite l'inserimento di due elettrodi, mentre l’altra metà della mela ha rappresentato il controllo. Sono state effettuate sei repliche con sostituzione delle mele ogni due giorni. Il circuito elettrico è stato realizzato utilizzando un alimentatore stabilizzato, orsetti ed elettrodi in acciaio. Nel test di non scelta le mele sono state inserite in contenitori separati insieme alle coppie di insetti (tre repliche). Sebbene in entrambi i test l’ovideposizione e la fecondità sulla mela sottoposta a tensione siano inferiori rispetto al controllo, la differenza non risulta statisticamente significativa. Si tratta di risultati preliminari che necessitano di ulteriore sperimentazione.
Riassunto in Inglese:

AREA RISERVATA  Webmaster:
Logo mySQL Logo PHP