ITALIANO HIGH ACCESSIBILITY
Torna alla Home Page Consiglio per la ricerca in agricoltura e l'analisi dell'economia agraria Search in the site...  

European Charter for Researchers      HR EXCELLENCE IN RESEARCH
CREA - Via Po, 14 - 00198 ROMA
P.IVA: 08183101008 - C.F.: 97231970589
Tel: +39 06 478361 - Fax: +39 06 47836320 -
Posta Elettronica Certificata:

CIVIC ACCESS PRESS REVIEW URP JOB OPPORTUNITIES CONTRACTS TRANSPARENT ADMINISTRATION

freccina You are here: Home->Publications->Datasheet


Publication datasheet
Title:
Le malattie in vivaio e le strategie di difesa integrata
Authors:
Motta, E.; Montecchio, L.; Mutto Accordi, S.
Year:
2009
Languages:
ITA
Journal:
Atti del III Congresso nazionale di Selvicoltura. Taormina (ME), 16-19 ottobre 2008
Kind of publication:
Elettronico
Location:
Editor:
Abstract in Italian:
Nel realizzare rimboschimenti, siano essi protettivi o produttivi, è necessario utilizzare piantine sane e ben conformate, con particolare attenzione all’apparato radicale (Decreto legislativo n. 386 del 10.11.2003). Per evitare di introdurre in foresta o in campo materiali difettosi e/o portatori di patogeni, è possibile usare in vivaio dei fitofarmaci, pur considerando che quelli autorizzati non sono numerosi e non garantiscono una sufficiente copertura contro tutte le principali avversità. Sono, invece, sempre valide le strategie di difesa integrata che, nel vivaio forestale come in altri ambiti, iniziano dalla sanità del seme e del terreno. Per quanto riguarda i semi, si sottolinea l’importanza delle indagini fitosanitarie, sia nei siti di raccolta, sia sui lotti di seme da destinare all’utilizzo o alla conservazione, per valutare l’utilità di eventuali interventi di concia. Per il contenimento dei patogeni insediati nel terreno del vivaio, capaci di danneggiare le radici delle giovani piante e di compromettere l’attecchimento al trapianto, si possono applicare la solarizzazione e/o la lotta biologica. Inoltre, l’introduzione della simbiosi ectomicorrizica, mediante l'inoculazione di una o più specie fungine selezionate per le loro caratteristiche di efficienza ed adattabilità, costituisce un’utile scelta per migliorare la qualità del postime.
Abstract in English:
DISEASES IN NURSERY AND STRATEGIES OF INTEGRATED PEST MANAGEMENT In forestation and plantation, according to the Directive 1999/105/CE, we have to use healthy and well-developed seedlings, paying special attention to the roots. Chemical control can be useful for protecting the seedlings and preventing pathogen spreading. However, very few products can be used in forest nursery. Therefore, integrated pest management strategies have to be applied during different phases of the seedling culture, taking care in particular of seed and soil healthiness. Both seed sources and seed lots should be analysed, and seed dressing can be used in case of need. Besides, soilborne pathogens, which damage the seedling roots and reduce the survival of transplanted seedlings, can be controlled by solarisation and biological strategies. Among these, inoculation of selected ectomycorrhizae in nursery can improve both growth and healthiness of seedlings in plantations.

AREA RISERVATA  Webmaster:
Logo mySQL Logo PHP