ENGLISH ACCESSIBILITA' ALTA
Torna alla Home Page Consiglio per la ricerca in agricoltura e l'analisi dell'economia agraria Cerca nel sito...  

Carta europea dei ricercatori      HR EXCELLENCE IN RESEARCH
CREA - Via Po, 14 - 00198 ROMA
P.IVA: 08183101008 - C.F.: 97231970589
Tel: +39 06 478361 - Fax: +39 06 47836320 -
Posta Elettronica Certificata:

ACCESSO CIVICO RASSEGNA STAMPA URP LAVORO/FORMAZIONE GARE/APPALTI AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE

freccina Sei qui: Home->Pubblicazioni->Dettaglio POSTA


Scheda pubblicazione
Titolo:
Risultati preliminari sull'utilizzo di oli essenziali per la difesa dello zucchino dall'oidio
Autori:
Donnarumma, L.; Milano, F.; Trotta, S.; Schiavi, M. T.; Annesi, T.
Anno:
2013
Lingue:
ITA, ita
Rivista:
Natural 1: Atti I Congresso Nazionale della Società Italiana per la Ricerca sugli Oli Essenziali. Roma, 15-17 novembre 2013
Tipo di pubblicazione:
Cartaceo
Luogo:
Milano
Editore:
GVEdizioni
Riassunto in Italiano:
Risultati preliminari sull’utilizzo di oli essenziali PER LA difesa dellO ZUCCHINO DALL ’OIDIO Lucia Donnarumma, Filomena Milano, Stefano Trotta, Maria Teresa Schiavi e Tiziana Annesi Consiglio per la Ricerca e la sperimentazione in Agricoltura - Centro di ricerca per la patologia vegetale, lucia.donnarumma@entecra.it In seguito alla revisione dei prodotti fitosanitari e all’entrata in vigore del Reg. 1107/2009 per la loro messa in commercio, la disponibilità di fungicidi si è ridotta; la Dir. 128/2009 promuove approcci alla protezione delle colture volti a ridurre l’uso di prodotti fitosanitari. Molti oli essenziali e i loro principali costituenti hanno evidenziato attività antifungina nei confronti di funghi patogeni delle piante, responsabili di malattie in pre e post raccolta: l’olio di garofano è autorizzato in Italia per l’uso in post raccolta su pomacee; l’olio di menta come antigerminativo delle patate. I prodotti fitosanitari a base di oli essenziali presentano vantaggi quali la rapida volatilizzazione e la trascurabile residualità che li rendono prodotti a basso impatto ambientale e quindi proponibili per l’uso in agricoltura integrata e biologica. Lo scopo di questo lavoro è stato valutare l’efficacia, nei confronti dell’oidio dello zucchino, di oli essenziali utilizzati da soli o in alternanza a un fungicida di sintesi, quinoxyfen, al fine di diminuirne l’utilizzo. Gli oli essenziali utilizzati nelle sperimentazioni sono stati: tea tree oil (Melaleuca alternifolia), rosmarino (Rosmarinus officinalis L.), chiodi di garofano (Syzygium aromaticum L.) e origano (Origanum vulgaris L.). Le sperimentazioni sono state condotte in serra, in condizioni controllate di temperatura e di luce. Il primo trattamento è stato eseguito alla comparsa dei sintomi della malattia. I trattamenti sono stati effettuati ogni sette giorni per cinque settimane. Sono stati posti a confronto diversi programmi di difesa. La loro efficacia nei confronti dell’oidio dello zucchino è stata valutata secondo le linee guida EPPO (European and Mediterranean Plant Protection Organization). L’incidenza e la severità della malattia sono state determinate eseguendo i rilievi mediante l’osservazione di ogni pianta a 6 settimane dal primo trattamento. I risultati più promettenti sono stati riscontrati su piante trattate con oli essenziali alternati al quinoxyfen e non è stata osservata fitotossicità ai dosaggi applicati. Le sperimentazioni hanno quindi evidenziato che un controllo integrato del patogeno con tali prodotti potrebbe essere praticabile. Isman MB, Machial CM, “Advances in Phytomedicine, naturally occurring bioactive compounds” Elsevier, 2006, pp. 29- 44. Annesi T, Pompi V, Conte E et Al., “Powdery mildew integrated control on zucchini with ‘soft chemistry’ materials and quinoxyfen.” Comm. Appl. Biol. Sci., Ghent University, 2011, 76/2:65-70.
Riassunto in Inglese:
Link:
http://www.natural1.it/fitoterapia//item/1369-atti-del-1-congresso-nazionale-della-siroe-parte-2

AREA RISERVATA  Webmaster:
Logo mySQL Logo PHP