ENGLISH ACCESSIBILITA' ALTA
Torna alla Home Page Consiglio per la ricerca in agricoltura e l'analisi dell'economia agraria Cerca nel sito...  

Carta europea dei ricercatori      HR EXCELLENCE IN RESEARCH
CREA - Via Po, 14 - 00198 ROMA
P.IVA: 08183101008 - C.F.: 97231970589
Tel: +39 06 478361 - Fax: +39 06 47836320 -
Posta Elettronica Certificata:

ACCESSO CIVICO RASSEGNA STAMPA URP LAVORO/FORMAZIONE GARE/APPALTI AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE

freccina Sei qui: Home->Elenco dei progetti->Dettaglio progetto POSTA
CENTRI DI RICERCA
FONDAZIONE MORANDO BOLOGNINI
PERSONE
PROGETTI
PUBBLICAZIONI
BIBLIOTECA ED EDITORIA
AREA DIVULGAZIONE
CREA JOURNALS
BANDI NAZIONALI E INTERNAZIONALI
RELAZIONI NAZIONALI ED INTERNAZIONALI
ondadb_host: 10.151.6.31
TIPIBIO
Coordinatore di progetto: LUCA BUTTAZZONI

Genotipi avicoli adatti all'allevamento biologico e filiere proteiche e avicole biologiche integrate

Il progetto è diviso in 4 WP. WP1. Rafforzamento della filiera delle proteaginose ed integrazione con la filiera avicola IL Progetto coinvolgerà un sistema ampio di filiera avicola, per la produzione di materie prime per mangimi destinate all’avicoltura. Il Progetto coinvolgerà operatori della filiera su vari livelli (associazioni, industrie sementiere, produttori di macchine per l’agricoltura, ecc.) in modo da portare dei gradi di innovazione lungo tutta la filiera e si occuperà degli aspetti qualitativi delle materie prime e della carne degli animali alimentati con le materie prime prodotte e trasformate sempre all’interno della filiera. WP2. Individuazione di genotipi adatti all’allevamento biologico Il progetto prevede l’allevamento di un gruppo di ibridi commerciali, di genetica diversa da quelli normalmente utilizzati in Italia per l’agricoltura biologica, presso l’azienda sperimentale dell’UO DSA3 in un primo momento per mettere a punto le tecniche e valutare i risultati. In seguito i genotipi e gli eventuali incroci più “adatti” tra quelli testati, verranno allevati presso aziende commerciali che metteranno a disposizione le strutture per la prova. Nella prima fase verranno allevati in condizioni biologiche i pulcini appartenenti ai diversi genotipi a crescita medio-lenta, presso le strutture sperimentali dell’UO DSA3. I genotipi da testare verranno scelti in modo da attuare la sperimentazione sia su genotipi locali, per studiarne le caratteristiche di rusticità, sia su ibridi commerciali che abbiano come caratteristica la reperibilità sul mercato e che non siano stati studiati in precedenti progetti. Il progetto prevede la trasferibilità degli indici ottenuti dalla sperimentazione e la condivisione degli stessi da parte delle aziende che producono polli biologici in Italia tramite l’allevamento dei genotipi ritenuti più adatti. WP3. Alternative alla soppressione dei pulcini maschi delle linee genetiche da uova Il progetto prenderà in esame i metodi di sessaggio delle uova per capire se siano compatibili con l’allevamento biologico e avvierà un sperimentazione su linee genetiche scelte tra gli ibridi commerciali proposti come “duplice attitudine” ed eventuali incroci con razze autoctone. Nella seconda fase se i risultati ottenuti a livello produttivo, di benessere e di qualità saranno soddisfacenti, verranno avviate le sperimentazioni in allevamenti commerciali. WP4. Studio di nuovi alimenti proteici per l’avicoltura biologica Il Progetto farà il punto della situazione per capire se in allevamento biologico gli insetti possono rappresentare una valida fonte proteica e come sia possibile eliminare tutte le criticità relative alla trasformazione in mangimi biologici.
Elenco strutture
Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali Dipartimento delle Politiche Competitive della Qualità Agroalimentare, dell’Ippica e
CRA - Centro di ricerca per la produzione delle carni ed il miglioramento genetico (PCM)
UNI - Università degli Studi di PERUGIA - DIPARTIMENTO DI SCIENZE AGRARIE,ALIMENTARI ED AMBIENTALI - DIPARTIMENTO DI SCIENZE AGRARIE,ALIMENTARI ED AMBIENTALI

AREA RISERVATA  Webmaster:
Logo mySQL Logo PHP