ENGLISH ACCESSIBILITA' ALTA
Torna alla Home Page Consiglio per la ricerca in agricoltura e l'analisi dell'economia agraria Cerca nel sito...  

Carta europea dei ricercatori      HR EXCELLENCE IN RESEARCH
CREA - Via Po, 14 - 00198 ROMA
P.IVA: 08183101008 - C.F.: 97231970589
Tel: +39 06 478361 - Fax: +39 06 47836320 -
Posta Elettronica Certificata:

ACCESSO CIVICO RASSEGNA STAMPA URP LAVORO/FORMAZIONE GARE/APPALTI AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE

freccina Sei qui: Home->Elenco dei progetti->Dettaglio progetto POSTA
CENTRI DI RICERCA
FONDAZIONE MORANDO BOLOGNINI
PERSONE
PROGETTI
PUBBLICAZIONI
BIBLIOTECA ED EDITORIA
AREA DIVULGAZIONE
CREA JOURNALS
BANDI NAZIONALI E INTERNAZIONALI
RELAZIONI NAZIONALI ED INTERNAZIONALI
ondadb_host: 10.151.6.31
INSECTA
Coordinatore di progetto: DAVID MEO ZILIO

Insetti nella Nutrizione animale: Stato dell’artE, Criticità Tecniche e Aspetti normativi.

Il progetto INSECTA si divide in due linee di attività relative a: 1) Aspetti tecnici: Nell’ottica della necessità di ridurre l’impiego di soia impiegata nelle razioni animali per questioni di economia aziendale, di bilancia commerciale del Paese e strategiche, si sta diffondendo un sempre maggiore interesse per l’impiego degli insetti come alimento per animali. Tuttavia, fonti proteiche alternative alla soia dovrebbero fornire analoghi titoli e qualità della proteina. Per quanto riguarda gli insetti i dati reperibili in letteratura riferiscono tenori proteici elevatissimi che ne giustificherebbero l’impiego zootecnico come integratori in grado di fornire l’adeguata quantità di proteina necessaria alle produzioni e di completare il profilo nutrizionale dei cereali autunno-vernini sia in termini quantitativi che qualitativi. Si configurerebbe quindi un’ipotesi di stabile e sostanziale riduzione dell’impiego della soia. Occorre però tenere presente che una delle criticità relative alla effettiva utilizzazione degli insetti in alimentazione risiede nel troppo elevato contenuto lipidico e nello scarso, in certi casi, apporto minerale. Fattori questi che rischiano di ostacolare il reale utilizzo degli insetti nell’alimentazione degli animali da reddito. Dall’esame della corrente bibliografia emerge una notevolissima variabilità di dati che spesso non risultano veramente fruibili da chi voglia avvicinarsi per interesse professionale e scientifico a tale argomento. In effetti è da tenere presente che gli insetti sono diffusi in tutto il pianeta con una moltitudine di specie e generi e che sono biologicamente molto efficienti nell’adattamento a condizioni ambientali diverse. Una stessa specie è in grado di svilupparsi su una serie di substrati diversi che necessariamente ne modificano le caratteristiche chimico biologiche che più interessano ai fini dell’alimentazione che sempre più dovrà essere di precisione. L’obiettivo è quello di valutare le potenzialità e le prospettive degli insetti come fonte proteica ed energetica per l’alimentazione animale tramite un’estesa indagine bibliografica. 2) Aspetti normativi: L’utilizzo degli insetti come alimenti per animali non è regolamentato né in Unione Europea né a livello internazionale e la normativa sembra non essere ancora pronta nell’inquadrare e nell’esaurire le questioni legate a tale tema. Questo progetto esaminerà la normativa in vigore rispetto agli attuali standard di utilizzo e di produzione di insetti per l’alimentazione animale, presenterà un quadro della situazione normativa entro il quale possono ricadere sia la produzione che l’utilizzo degli insetti come mangimi, evidenziandone le criticità e le necessarie rettifiche. Inoltre esaminerà le proposte di regolamentazione ed i dibattiti istituzionali in corso per illustrare l’evolversi del dibattito normativo e le eventuali posizioni istituzionali e degli stakeholder. Obiettivo comune ai due orientamenti è la produzione di un quadro sinottico, fruibile al maggior numero possibile di portatori d’interesse, che possa rispondere alle suddette questioni. Si vuole fornire uno strumento di riferimento per tecnici, operatori e stakeholder che operano nel settore della zootecnia, incluso quella biologica, della mangimistica, della nutrizione ed alimentazione animale che a fine progetto sarà illustrato e condiviso, fra l’altro, con attività di tipo seminariale e divulgativa.
Elenco strutture
CRA - Centro di ricerca per la produzione delle carni ed il miglioramento genetico (PCM)
Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali - Dipartimento delle politiche europee ed internazionali e dello sviluppo rurale - Direzione generale dello sviluppo rurale - DISR 4 - Ricerca e sperimentazione - Dipartimento delle politiche europee ed internazionali e dello sviluppo rurale - Direzione generale dello sviluppo rurale - DISR IV

AREA RISERVATA  Webmaster:
Logo mySQL Logo PHP