ENGLISH ACCESSIBILITA' ALTA
Torna alla Home Page Consiglio per la ricerca in agricoltura e l'analisi dell'economia agraria Cerca nel sito...  

Carta europea dei ricercatori      HR EXCELLENCE IN RESEARCH
CREA - Via Po, 14 - 00198 ROMA
P.IVA: 08183101008 - C.F.: 97231970589
Tel: +39 06 478361 - Fax: +39 06 47836320 -
Posta Elettronica Certificata:

ACCESSO CIVICO RASSEGNA STAMPA URP LAVORO/FORMAZIONE GARE/APPALTI AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE

freccina Sei qui: Home->Elenco dei progetti->Dettaglio progetto POSTA
CENTRI DI RICERCA
FONDAZIONE MORANDO BOLOGNINI
PERSONE
PROGETTI
PUBBLICAZIONI
BIBLIOTECA ED EDITORIA
AREA DIVULGAZIONE
CREA JOURNALS
BANDI NAZIONALI E INTERNAZIONALI
RELAZIONI NAZIONALI ED INTERNAZIONALI
ondadb_host: 10.151.6.31
AMI
Coordinatore di progetto: PIO FEDERICO ROVERSI

Alberi Monumentali Italiani - Studio della Biodiversità Animale conservata negli Alberi Vetusti

Il progetto AMI persegue l’obiettivo di garantire l’approfondimento tecnico-scientifico richiesto per la valutazione di un criterio di non facile determinazione, consentendo nel contempo di integrare lo studio e il monitoraggio delle biocenosi afferenti alle specie protette in allegato II della Direttiva Habitat e nella Direttiva Uccelli Il riconoscimento dei microhabitat attraverso i segni di presenza delle specie su elencate (es. fori di sfarfallamento specie-specifici, cavità con presenza di linfa sgorgante da ferite ecc., funghi saproxilici) richiede competenze scientifiche specialistiche che difficilmente si rinvengono in chi opera il censimento ma che si possono integrare efficacemente con quelle tecnico-forestali del personale del CFS e delle strutture competenti delle amministrazioni locali. Tale integrazione, che persegue il fine di garantire l’imprescindibile valutazione approfondita dell’aspetto biologico, avverrà grazie all’expertise del CREA ABP di Firenze, struttura impegnata nello studio della biologia ed ecologia di tutte le specie legate alle piante vetuste, attraverso n. 2 esperti biologi o naturalisti. Le attività oggetto di convenzione a carico del CREA ABP Firenze sono le seguenti: 1. collaborazione alla organizzazione delle riunioni/meeting di coordinamento, così come previste nello schema a tergo riportato; 2. preparazione degli strumenti tecnico-scientifici da fornire ai rilevatori per il riconoscimento delle specie in Direttiva Habitat e relativo addestramento al rilievo; 3. elaborazione di una scheda integrativa di identificazione dei microhabitat e delle specie saproxiliche, con speciale riferimento a quelle incluse nella Direttiva Habitat; 4. attività di supporto, anche sul campo, volta ai rilevatori per quanto riguarda la valutazione del criterio ecologico di cui all’art. 5 comma 1 punto c) del Decreto; 5. controllo delle informazioni contenute in tutte le schede integrative compilate anche mediante verifiche sul campo; 6. elaborazione dei dati delle schede integrative e loro valorizzazione tecnico-scientifica; 7. elaborazione statistica del set completo di dati di archivio (tutti i parametri della scheda di identificazione) relativamente a tutti gli alberi catalogati e loro pubblicazione; 8. implementazione dei contenuti del sito WEB dedicato, anche in lingua inglese; 9. collegamento ad altri siti e iniziative internazionali di catalogazione degli alberi monumentali; 10. supporto alla valutazione delle misure fitosanitarie eventualmente da adottarsi nei confronti degli alberi monumentali, in relazione alle esigenze di tutela delle specie protette; 11. collaborazione all’organizzazione di eventi per i cittadini; 12. partecipazione alla organizzazione di un convegno nazionale; 13. partecipazione a congressi nazionali e internazionali inerenti l’attività di catalogazione e di tutela degli alberi monumentali; 14. elaborazione di linee guida per la disseminazione; 15. predisposizione di linee guida per il coinvolgimento dei cittadini nelle attività di monitoraggio delle specie protette e dei loro microhabitats; 16. preparazione dei testi per la disseminazione attraverso social networks (twitter, facebook, linkedin, google+); 17. preparazione di un e-book da pubblicare “open-access” che abbia l’obiettivo di illustrare al pubblico le risultanze del lavoro di catalogazione.
Elenco strutture
EEPP - Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali - Corpo Forestale dello Stato - Ispettorato generale - Servizio II Divisione 6a - Corpo Forestale dello Stato - Ispettorato generale - Servizio II Divisione 6a
CRA - Centro di ricerca per l’agrobiologia e la pedologia - Sede ex ISZA (ABP.FI) - Dipartimento agronomia, foreste e territorio

AREA RISERVATA  Webmaster:
Logo mySQL Logo PHP