ENGLISH ACCESSIBILITA' ALTA
Torna alla Home Page Consiglio per la ricerca in agricoltura e l'analisi dell'economia agraria Cerca nel sito...  

Carta europea dei ricercatori      HR EXCELLENCE IN RESEARCH
CREA - Via Po, 14 - 00198 ROMA
P.IVA: 08183101008 - C.F.: 97231970589
Tel: +39 06 478361 - Fax: +39 06 47836320 -
Posta Elettronica Certificata:

ACCESSO CIVICO RASSEGNA STAMPA URP LAVORO/FORMAZIONE GARE/APPALTI AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE

freccina Sei qui: Home->Elenco dei progetti->Dettaglio progetto POSTA
CENTRI DI RICERCA
FONDAZIONE MORANDO BOLOGNINI
PERSONE
PROGETTI
PUBBLICAZIONI
BIBLIOTECA ED EDITORIA
AREA DIVULGAZIONE
CREA JOURNALS
BANDI NAZIONALI E INTERNAZIONALI
RELAZIONI NAZIONALI ED INTERNAZIONALI
ondadb_host: 10.151.6.31
BIOFERT-VIT-ONE
Coordinatore di progetto: ANNA BENEDETTI

Valutazione dell'efficacia di un ammendante compostato misto in viticoltura da tavola

L'impiego di ammendanti compostati misti misti riveste un ruolo importante nel campo della fertilizzazione, con particolare riguardo al ruolo che svolgono i compost in genere, nel mantenimento della fertilità del suolo. In agricoltura l’utilizzazione del compost è considerata una pratica “ecologica”, in quanto vengono recuperate matrici organiche, selezionate e controllate, che altrimenti sarebbero destinate allo smaltimento in discarica. Gli ammendanti compostati misti sono prodotti ottenuti attraverso un processo controllato di trasformazione e stabilizzazione di rifiuti organici che possono essere costituiti dalla frazione organica dei Rifiuti Urbani proveniente da raccolta differenziata, dal digestato da trattamento anaerobico (con esclusione di quello proveniente dal trattamento di rifiuto indifferenziato), da rifiuti di origine animale compresi liquami zootecnici, da rifiuti di attività agroindustriali e da lavorazione del legno e del tessile naturale non trattati, nonché dalle matrici previste per l'ammendante compostato verde. La classificazione degli ammendanti è regolata dalla Legge Fertilizzanti DL n. 75/2010, Allegato 2 (G.U. n. 218 del 17.9.2013). In virtù del loro ruolo, il ricorso agli ammendanti compostati misti costituisce una valida alternativa agli ammendanti organici zootecnici. È stato più volte evidenziato come la diversità microbica del suolo sia direttamente correlata con quella della vegetazione presente determinandone, di conseguenza, variazioni funzionali che si ripercuotono direttamente o indirettamente sulla crescita delle piante e la qualità dei loro prodotti (Bartelt-Ryser et al., 2005). È noto che non vi siano elementi nutritivi che dal suolo alla pianta non siano mediati nell’assorbimento vegetale da parte dei microorganismi. I microrganismi rappresentano dunque una componente di fondamentale importanza per la fertilità dei terreni e svolgono un ruolo insostituibile, in mancanza del quale il terreno rappresenterebbe semplicemente un inerte supporto meccanico. Il presente studio è finalizzato alla valutazione dell’effetto di concimazioni con ammendanti compostati misti sulla fertilità biologica del suolo e sulle popolazioni microbiche del suolo di vitigni da uva da tavola. La sperimentazione verrà condotta in Puglia, in un vigneto commerciale ad uva da tavola della cv Italia, nell'arco del triennio 2017-2020. Le tesi da porre a confronto saranno 4 e sarà adottato uno schema a blocco randomizzato, con tre ripetizioni per tesi: Controllo on fertilizzato, suolo con fertilizzante minerale, suolo interessato da una coltura leguminosa, suolo trattato con ammendante compostato misto. Il numero totale di campioni di suolo da analizzare sarà di 42, così suddivisi: 1° anno: - Tempo 0: 4 Campioni di suolo prelevati ciascuno per ogni parcella delle tesi previste. Sarà effettuata la caratterizzazione dell’IBF. - Post raccolta: 12 campioni di suolo prelevati ciascuno da ogni tesi ed in triplo. Sarà effettuata la valutazione dell’abbondanza della comunità microbica del suolo. 2° anno: - Post raccolta: 12 campioni di suolo prelevati ciascuno da ogni tesi ed in triplo. Sarà effettuata la caratterizzazione della struttura e della diversità della comunità microbica del suolo (T-RFLP), e valutata l’abbondanza della comunità microbica del suolo. 3° anno: - Post raccolta: 12 campioni di suolo prelevati ciascuno da ogni tesi ed in triplo. Sarà effettuata la caratterizzazione dell’IBF.
Elenco strutture
Privati - TERSANPUGLIA S.P.A.
CRA - Agricoltura e ambiente

AREA RISERVATA  Webmaster:
Logo mySQL Logo PHP