ENGLISH ACCESSIBILITA' ALTA
Torna alla Home Page Consiglio per la ricerca in agricoltura e l'analisi dell'economia agraria Cerca nel sito...  

Carta europea dei ricercatori      HR EXCELLENCE IN RESEARCH
CREA - Via Po, 14 - 00198 ROMA
P.IVA: 08183101008 - C.F.: 97231970589
Tel: +39 06 478361 - Fax: +39 06 47836320 -
Posta Elettronica Certificata:

ACCESSO CIVICO RASSEGNA STAMPA URP LAVORO/FORMAZIONE GARE/APPALTI AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE

freccina Sei qui: Home->Manualistica e materiale divulgativo->Dettaglio risorsa POSTA
MANUALISTICA E MATERIALE DIVULGATIVO
SCHEDE TECNICHE
SERVIZIO AGRO-METEOROLOGICO
RISULTATI E INNOVAZIONI
onda
Scheda di dettaglio:

CRA-ABP - Linee guida dei metodi di rilevamento ed informatizzazione dei dati pedologici - Coordinatore: Edoardo A.C. Costantini - 2008

Le linee guida dei metodi di rilevamento ed informatizzazione dei dati pedologici sintetizzano lo stato dell’arte e forniscono un riferimento per coloro che si occupano di cartografia pedologica. Recepiscono molte delle indicazioni presenti nella manualistica internazionale, ma ereditano anche le esperienze realizzate nei centri di ricerca italiani e nei servizi pedologici regionali, che hanno contribuito alla creazione di una metodologia di correlazione e spazializzazione dei dati pedologici per molti aspetti innovativa. Il testo è strutturato in quattro capitoli ed altrettanti glossari ed appendici. Nel primo capitolo si forniscono i riferimenti generali circa le principali metodologie di rilevamento pedologico esistenti e i relativi assunti teorici. Il secondo capitolo è relativo alle banche dati geografiche. Il terzo capitolo è dedicato al software “CNCP” per l'immissione e gestione dei dati.  Grazie al software CNCP possono essere attivate anche una serie di pedofunzioni, in particolare: il calcolo della capacità di acqua disponibile; la stima della capacità di scambio cationico; la determinazione della capacità depurativa dei suoli e della capacità protettiva dei suoli nei confronti delle acque profonde; la stima della permeabilità degli orizzonti e del gruppo idrologico dei suoli; la classe di capacità d’uso; la stima dell’interferenza climatica nei siti e del pedoclima; la stima del rischio di incrostamento superficiale e del rischio di compattamento superficiale. Il quarto capitolo è dedicato alla descrizione del suolo. Esso costituisce la guida di campagna e fa riferimento alla manualistica internazionale, integrata con i risultati delle esperienze realizzate in Italia.

 

Le linee giuda sono corredate da quattro glossari: i) termini geomorfologici, ii) substrati consolidati e iii) non consolidati, iv) principali termini pedologici e informatici; nonché da altrettante appendici: i) tavole sinottiche per la stima delle percentuali di copertura del suolo, ii) tavole per la stima della dimensione degli aggregati, iii) tavole per la stima della frequenza dei macropori, iv) scheda di rilevamento. Il testo infine è corredato da un ampio indice analitico e da un Cd-rom, grazie al quale è possibile installare il software CNCP su ogni computer ed accedere alla guida in linea. Nel Cd-rom sono contenuti anche due database aggiuntivi: il database ST500_2007, dove sono contenute le legende dei sistemi di terre italiani, e il database MICROMORPHO, per l’archiviazione delle descrizioni derivanti da analisi micromorfologica.

 


AREA RISERVATA  Webmaster:
Logo mySQL Logo PHP