ENGLISH ACCESSIBILITA' ALTA
Torna alla Home Page Consiglio per la ricerca in agricoltura e l'analisi dell'economia agraria Cerca nel sito...  

Carta europea dei ricercatori      HR EXCELLENCE IN RESEARCH
CREA - Via Po, 14 - 00198 ROMA
P.IVA: 08183101008 - C.F.: 97231970589
Tel: +39 06 478361 - Fax: +39 06 47836320 -
Posta Elettronica Certificata:

ACCESSO CIVICO RASSEGNA STAMPA URP LAVORO/FORMAZIONE GARE/APPALTI ELENCO FORNITORI AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE

freccina Sei qui: Home->Manualistica e materiale divulgativo->Dettaglio risorsa POSTA
MANUALISTICA E MATERIALE DIVULGATIVO
SCHEDE TECNICHE
SERVIZIO AGRO-METEOROLOGICO
RISULTATI E INNOVAZIONI
onda
Scheda di dettaglio:

Confronti varietali delle principali specie di interesse agrario - CONVAR - a cura di Fidalma D’Andrea - Copyright CRA – 2014

Il presente lavoro intende presentare i risultati più importanti conseguiti dal progetto di ricerca “Confronti varietali delle principali specie di interesse agrario – CONVAR”, finanziato dal Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali con DM 14028/7903/2011 del 28/06/2011 L’obiettivo principale del progetto era quello di redigere liste di orientamento non più legate a un solo ambito regionale, ma di validità nazionale, e di mettere in luce le particolari condizioni vocazionali che consentono la coltivazione di certe cultivar in ambito locale.
Il costante aggiornamento delle liste di cultivar e dei portinnesti prosegue un lavoro iniziato molti anni fa presso gli ex Istituti di ricerca e sperimentazione del Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali che si è rivelato di fondamentale importanza nel guidare le scelte di programmazione dei nuovi impianti da parte dei tecnici, dei vivaisti e dei frutticoltori.
Le Liste di orientamento varietale hanno lo scopo di valutare le caratteristiche fenologiche, bio-agronomiche e commerciali delle varietà e dei portinnesti introdotti in commercio nel vivaismo italiano o quelli di recente costituzione e pertanto non ancora sufficientemente conosciuti.
Nell’ambito del progetto numerose varietà sono state, inoltre, inserite in programmi di miglioramento genetico.
Sono stati effettuati studi per la valutazione varietale, la valutazione delle caratteristiche qualitative delle produzioni, il monitoraggio epidemiologico e sono state anche sperimentate nuove agrotecniche.
Una più completa ed obiettiva conoscenza delle caratteristiche delle nuove cultivar risulta di fondamentale importanza per gli Enti di sviluppo, industrie di trasformazione, laboratori di ricerca per meglio orientare le loro scelte sia nei riguardi della maggiore diffusione delle colture biologiche od integrate, sia per quanto riguarda la trasformazione industriale del prodotto.
L’individuazione di nuove varietà di elevato profilo qualitativo consente, infatti, di ampliare e di diversificare l’offerta con produzioni innovative, fondamentali per conquistare fidelizzare nuovi e per garantirne la competitività.
Il presente lavoro fornisce informazioni e aggiornamenti utili agli agricoltori e ai tecnici del settore su come effettuare le scelte varietale attingendo alle informazioni tecnico – scientifiche delle schede che descrivono le varietà attraverso delle riproduzioni fotografiche e contengono anche una breve descrizione delle caratteristiche morfologiche, dell’epoca di maturazione, del frutto e delle esigenze agronomiche e vegetative.
Le varietà presentate e le informazioni inserite nel manuale devono essere utilizzate in relazione alle peculiari condizioni pedoclimatiche dell'area di coltivazione.
Le schede contengono informazioni su alcune specie di interesse frutticolo (nettarine, pero, melo, susino, albicocco, ciliegio, mandorlo, fragola, pesco e lampone), agrumicolo (arancio, mandarino, clementine e limone), vitivinicolo (Vitis vinifera e uva da tavola) cerealicolo (frumento duro, tenero, orzo, avena e ibridi di mais), orticolo (fagiolo, patata, lino, pomodoro, cavolfiore e 10 finocchio) e foraggero e da tappeto erboso(Lolium multiflorum Lam, Dactylis glomerata L., Medicago sativa L., Festuca arundinacea Schreb. e Trifolium subterraneum L.), verificando la loro adattabilità ai diversi ambienti pedoclimatici.
Le varietà vegetali sono descritte attraverso delle riproduzioni fotografiche e una breve esposizione delle caratteristiche morfologiche, dell’epoca di maturazione, del frutto e delle esigenze agronomiche e vegetative.

Indice
Premessa

Il ruolo delle liste varietali in agricoltura: i risultati del progetto CONVAR

Centro di ricerca per la Viticoltura (CRA-VIT)
“Vitis vinifera L. - Definizione di vitigno, sua caratterizzazione viticola con valutazione dalla variabilità territoriale. Creazione di un database informatico interattivo per un servizio di identificazione delle varietà di vite. Profilo dei metaboliti secondari e valutazione delle potenzialità enologiche dei vitigni”
responsabile scientifico Dott. Luigi Bavaresco

Unità di ricerca per l'Uva da Tavola e la Vitivinicoltura in Ambiente Mediterraneo
(CRA-UTV)
“Liste varietali uva da tavola”
responsabile scientifico Dott. Donato Antonacci

Centro di ricerca per le Produzioni Foraggere e Lattiero Casearie (CRA-FLC)
“Valutazione di nuove varietà di specie foraggere per l’alimentazione zootecnica, coperture vegetali e riqualificazione ambientale”
responsabile scientifico Dott. Giorgio Giraffa

Centro di ricerca per l'Agrumicoltura e le Colture Mediterranee (CRA-ACM)
“Introduzione, valutazione e accertamento dello stato fitosanitario nei diversi ambienti di coltivazione di cultivar di arancio, mandarino e limone e dei relativi portinnesti. Valutazioni di agrumi con attitudine ornamentale”
responsabile scientifico Dott. Francesco Intrigliolo

Centro di ricerca per la Frutticoltura (CRU-FRU)
“Liste di orientamento varietale dei fruttiferi”
responsabile scientifico Dott. Carlo Fideghelli

Centro di ricerca per la Frutticoltura (CRU-FRU) Unità di ricerca per la frutticoltura
(CRA-FRC)
“Liste di orientamento varietale dei fruttiferi”
responsabili scientifici Dott. Carlo Fideghelli e Dott. Marco Scortichini

Unità di ricerca per la frutticoltura (CRA-FRC)
“Liste di orientamento varietale dei fruttiferi”
responsabile scientifico Dott. Marco Scortichini

Unità di ricerca per la frutticoltura (CRA-FRF)
“Liste di orientamento varietale dei fruttiferi”
responsabile scientifico Dott. Walther Faedi

Centro di Ricerca per le Colture Industriali (CRA-CIN)
“Valutazione agronomica e tecnologica di nuove cultivar di patata destinate alla trasformazione industriale”
responsabile scientifico Dott. Walther Faedi

Centro di Ricerca per le Colture Industriali (CRA-CIN)
“Valutazione multifunzionale di varietà di lino per gli ambienti italiani”
responsabile scientifico Dott. Gianni Fila

Unità di ricerca per l'Orticoltura (CRA-ORA)
“Confronti varietali in specie orticole di maggiore interesse in alcune Regioni per la definizione di liste varietali utilizzabili dagli operatori”
responsabile scientifico Dott. Valentino Ferrari

Unità di ricerca per la Valorizzazione Qualitativa dei Cereali (CRA-QCE)
“Sperimentazione Interregionale sui Cereali – (SIC)”
responsabile scientifico Dott. Norberto Pogna

Unità di ricerca per la selezione dei cereali e la valorizzazione delle varietà vegetali (CRA-SCV)
“Sperimentazione Interregionale sui Cereali – (SIC)”
responsabile scientifico Dott. Maurizio Perenzin

Centro di ricerca per la genomica vegetale (CRA-GPG)
“Sperimentazione Interregionale sui Cereali – (SIC)”
responsabile scientifico Dott. Alberto Gianinetti

Unità di ricerca per la maiscoltura (CRA-MAC)
“Sperimentazione Interregionale sui Cereali – (SIC)”
responsabile scientifico Dott. Alberto Verderio

Unità di ricerca per la risicoltura (CRA-RIS)
“Sperimentazione Interregionale sui Cereali – (SIC)”
responsabile scientifico Dott. Giampiero Valè


AREA RISERVATA  Webmaster:
Logo mySQL Logo PHP