ENGLISH ACCESSIBILITA' ALTA
Torna alla Home Page Consiglio per la ricerca in agricoltura e l'analisi dell'economia agraria Cerca nel sito...  

Carta europea dei ricercatori      HR EXCELLENCE IN RESEARCH
CREA - Via Po, 14 - 00198 ROMA
P.IVA: 08183101008 - C.F.: 97231970589
Tel: +39 06 478361 - Fax: +39 06 47836320 -
Posta Elettronica Certificata:

ACCESSO CIVICO RASSEGNA STAMPA URP LAVORO/FORMAZIONE GARE/APPALTI ELENCO FORNITORI AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE

freccina Sei qui: Home->Manualistica e materiale divulgativo->Dettaglio risorsa POSTA
MANUALISTICA E MATERIALE DIVULGATIVO
SCHEDE TECNICHE
SERVIZIO AGRO-METEOROLOGICO
RISULTATI E INNOVAZIONI
onda
Scheda di dettaglio:
La pubblicazione non è disponibile online;
per informazioni contattare la struttura.


CRA-MPF - CASTADIVA: Un sistema software di supporto decisionale per la stima sintetica dei parametri dendrometrici di popolamento nella NPFAT – G. Scrinzi, F. Clementel – Copyright Provincia Autonoma di Trento - 2014

Gianfranco Scrinzi, Fabrizio Clementel

 

CASTADIVA: Un sistema software di supporto decisionale per la stima sintetica dei parametri dendrometrici di popolamento nella NPFAT

 

A partire dal 2007, il Servizio Foreste e Fauna della Provincia Autonoma di Trento (SFF-PAT) ha intrapreso un processo di revisione dei criteri metodologici e tecnologici di realizzazione dei Piani di assestamento aziendale in Provincia di Trento (Nuova Pianificazione Forestale Aziendale Trentina, NPFAT). Ciò ha portato, da una parte, alla ridefinizione dell’impianto di strumenti dendrometrici (Tariffe) propri della pregressa pianificazione, ma soprattutto a nuovi criteri e metodologie per l’esecuzione dell’inventario forestale di piano. Tale inventario è infatti ora di tipo campionario e viene eseguito con l'impiego di tecniche relascopiche. Con la redazione dei piani secondo l’impostazione della citata NPFAT, è sorta l’esigenza di razionalizzare il “comportamento estimativo” dei Tecnici assestatori, soprattutto (ma non solo) laddove, come nelle aree assestate “fuori produzione”, essi sono chiamati ad effettuare stime sintetiche dei principali parametri dendro-auxometrici ad ettaro dei popolamenti (Unità forestali o UFOR) in assenza di veri e propri inventari per campionamento (che riguardano solo le aree a piano suscettibili di utilizzazione o "aree in produzione"). Tale specifica esigenza ha costituito l’oggetto della convenzione SMARTFOR, stipulata nel 2012 tra SFF-PAT e CRA-MPF di Trento. Nell’ambito di detta convenzione CRA-MPF ha messo a punto un impianto criteriale, tradotto in un software di facile utilizzo, per la stima delle masse assestamentali e dell’incremento corrente a partire da valutazioni di massima di dati di area basimetrica/ha, di fertilità e di tipologia forestale. Ne è risultato quello che può essere considerato un DSS (Decision Support System) di orientamento alla stima sintetica dei parametri dendrometrici a livello di popolamento. Tale strumento informatico è in grado di fornire stime di masse e incrementi (seppur con minore affidabilità del risultato) anche qualora il Tecnico fornisca solo indicazioni e valutazioni di larga massima sul tipo di popolamento (tipologia forestale, classe dimensionale - P, M, G - di appartenenza dei soggetti arborei più ricorrenti, classe di “consistenza” o dotazione provvigionale su base grossolanamente ordinale). In questo contributo viene descritto in dettaglio lo sviluppo, il funzionamento e i determinismi interni di tale DSS, denominato in acronimo CASTADIVA.

_____________________________________________________________________________________________________________________________________________________

Questo contributo è stato approntato nell’ambito della Convenzione di ricerca SMARTFOR, stipulata tra Servizio Foreste e Fauna della Provincia Autonoma di Trento (SFF/PAT) e Unità di ricerca per il Monitoraggio e la Pianificazione forestale del Consiglio per la Ricerca e la sperimentazione in Agricoltura (CRA-MPF) di Trento, con finanziamento della Provincia Autonoma di Trento. I dati di base utilizzati sono stati forniti dal SFF/PAT e derivano da 37 Piani di assestamento aziendali di nuovo tipo, redatti tra il 2010 e il 2012 secondo lo standard NPFAT. Lo studio è stato realizzato dal CRA-MPF di Trento e in particolare da Gianfranco Scrinzi (responsabilità del progetto e direzione scientifica, strategia metodologica, approcci statistici e dendrometrici) e da Fabrizio Clementel (elaborazione dei dati, creazione dei database, implementazione dell'applicativo software CASTADIVA e del suo addendum). I testi e l’iconografia sono stati predisposti da Elisa Pieratti e Gianfranco Scrinzi. Il lavoro è stato sviluppato in stretta collaborazione e confronto con il Personale dell’ufficio Pianificazione e Selvicoltura SFF/PAT coordinato dal dott. Alessandro Wolynski. In particolare il dott. Massimo Miori si è occupato della definizione degli indicatori tariffari di cui al paragrafo 3.1.4 (Tab. 10).

L'applicativo CASTADIVA e il suo addendum possono essere richiesti agli Autori, presso il CRA-MPF di Trento (mpf@entecra.it), oppure al Servizio Foreste e Fauna della Provincia Autonoma di Trento (serv.foreste@provincia.tn.it).

 


AREA RISERVATA  Webmaster:
Logo mySQL Logo PHP