ENGLISH ACCESSIBILITA' ALTA
Torna alla Home Page Consiglio per la ricerca in agricoltura e l'analisi dell'economia agraria Cerca nel sito...  

Informazioni sulla Fatturazione Elettronica      Carta europea dei ricercatori
CREA - Via Po, 14 - 00198 ROMA
P.IVA: 08183101008 - C.F.: 97231970589
Tel: +39 06 478361 - Fax: +39 06 47836320 -
Posta Elettronica Certificata:

ACCESSO CIVICO RASSEGNA STAMPA URP LAVORO/FORMAZIONE GARE/APPALTI ELENCO FORNITORI AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE

freccina Sei qui: Home->Manualistica e materiale divulgativo->Dettaglio risorsa POSTA
MANUALISTICA E MATERIALE DIVULGATIVO
SCHEDE TECNICHE
SERVIZIO AGRO-METEOROLOGICO
RISULTATI E INNOVAZIONI
onda
Scheda di dettaglio:
La pubblicazione non è disponibile online;
per informazioni contattare la struttura.


CRA-VIT - I terroirs della denominazione Conegliano Valdobbiadene: studio sull'origine della qualità - D. Tomasi, F. Gaiotti - Copyright CRA-VIT - 2011

Il volume riporta 8 anni di ricerca condotta dal centro di Ricerca per la Viticoltura di Conegliano nell’area di produzione della DOCG Prosecco Superiore.

Nel corso dell’indagine sono stati monitorati oltre 120 vigneti, raccolti i dati meteo da 36 stazioni, eseguite oltre 100 microvinificazioni e condotte migliaia di analisi di laboratorio su uve e su mosti.

Sulla base di una preliminare indagine pedologica e organizzando la grande mole di dati scientifici e di laboratorio, l’area (ca 6.000 ha di vigneto) è stata suddivisa in 18 sottozone omogenee per caratteri ambientali nelle quali è stato possibile rilevare un alto grado di ripetibilità gusto – olfattiva dei vini. Gli elementi che maggiormente influenzano le diversità riscontrate sono: lo stato originario e attuale dei suoli, i valori di temperatura massima e di escursione termica, i valori acidi delle uve e il loro livello di maturazione, i carichi produttivi per ceppo, lo stato idrico della pianta nella fase di maturazione, la densità di impianto.

Ogni zona trova quindi una sua precisa identità pedologica, climatica e agronomica che si riversa poi in una specifica unicità organolettica.

Nel testo sono riportati numerosi approfondimenti tecnici specifici per la varietà Prosecco (ora Glera), numerosi consigli agronomici portati specificatamente sulle diverse realtà produttive e un capitolo dedicato al paesaggio e alla sua fragilità.

Il lettore troverà risposta del perché il “Cartizze” è così diverso dagli altri vini Prosecco, perché il vitigno Glera è così esigente in termini idrici, perché l’area DOCG è particolarmente vocata al vitigno Glera, qual’è attualmente l’impatto del cambio climatico sul vitigno Glera.

Il volume vuole proporsi come esempio di profonda conoscenza di un’area e del suo paesaggio, di un vitigno e del suo vino, inoltre vuole esporre un metodo di indagine mirata alla valorizzazione di un prodotto e del suo “terroir”.


AREA RISERVATA  Webmaster:
Logo mySQL Logo PHP