ENGLISH ACCESSIBILITA' ALTA
Torna alla Home Page Consiglio per la ricerca in agricoltura e l'analisi dell'economia agraria Cerca nel sito...  

Carta europea dei ricercatori      HR EXCELLENCE IN RESEARCH
CREA - Via Po, 14 - 00198 ROMA
P.IVA: 08183101008 - C.F.: 97231970589
Tel: +39 06 478361 - Fax: +39 06 47836320 -
Posta Elettronica Certificata:

ACCESSO CIVICO RASSEGNA STAMPA URP LAVORO/FORMAZIONE GARE/APPALTI AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE

freccina Sei qui: Home->Manualistica e materiale divulgativo->Dettaglio risorsa POSTA
MANUALISTICA E MATERIALE DIVULGATIVO
SCHEDE TECNICHE
SERVIZIO AGRO-METEOROLOGICO
RISULTATI E INNOVAZIONI
onda
Scheda di dettaglio:

CRA-ORA - Il miglioramento genetico partecipativo - a cura di R. Bocci, G. Campanelli, S. Ceccarelli - 2014

Il miglioramento genetico partecipativo

Il coinvolgimento degli agricoltori nel processo di innovazione varietale

Secondo Piano Nazionale Sementiero per l’Agricoltura Biologica

 

A cura di Riccardo Bocci (AIAB), Gabriele Campanelli (CRA-ORA), Salvatore Ceccarelli (consulente)

 

In agricoltura biologica è forte l'esigenza di aumentare la disponibilità e la qualità delle sementi, per tale ragione il secondo Piano Nazionale Sementi Biologiche (PNSB II) ha ritenuto di finanziare accanto alle consuete prove varietali anche uno specifico programma di miglioramento genetico.

L'approccio seguito è stato di tipo partecipativo e quindi con il diretto coinvolgimento degli agricoltori che hanno collaborato con i ricercatori per definire gli obiettivi e i caratteri da privilegiare nella selezione delle piante. Alcune popolazioni F2 di pomodoro da mensa afferenti alle tipologie cuor di bue ligure, allungato e ciliegino a grappolo sono state sottoposte, nel 2012 e nel 2013, a selezione partecipativa in 4 aziende del Centro Nord Italia (TE, FM, FC e PD) e a selezione da parte dei soli ricercatori al CRA-ORA di Monsampolo del Tronto (AP). Dopo 2 cicli selettivi le progenie F4 sono nel 2014 in fase di valutazione in un confronto con gli ibridi commerciali di riferimento. I risultati dovrebbero fornire indicazioni sulla validità dei materiali selezionati e sulla efficacia o meno della selezione decentralizzata e partecipata (nelle 4 aziende) rispetto a quella centralizzata e non partecipata (al CRA-ORA). Il programma di miglioramento genetico ha anche inteso studiare una popolazione evolutiva di zucchino ottenuta mescolando incroci diversi, vecchie e nuove varietà. La stessa popolazione, coltivata in ambienti differenti (TE, FM, FC, PD, AP), sottoposta alla sola selezione naturale evolverà in modo diverso adattandosi oltre che agli specifici ambienti pedoclimatici anche ai possibili cambiamenti climatici. La popolazione evolutiva costituirà inoltre un importante serbatoio di biodiversità sfruttabile dagli agricoltori per estrarre le tipologie più interessanti che una volta stabilizzate potranno costituire delle varietà adattate ad ogni località. Dalla popolazione evolutiva di zucchino che il CRA ORA ha fornito alle aziende partecipanti al progetto sono state selezionate in ogni ambiente alcune tipologie di interesse per gli agricoltori.

All’interno del PNSB II una simile azione è stata realizzata anche sui cereali (frumento duro e tenero) a cura del CRA-QCE di Roma e CRA-CER di Foggia e sul pisello proteico del CRA-FLC di Lodi.


AREA RISERVATA  Webmaster:
Logo mySQL Logo PHP