ENGLISH ACCESSIBILITA' ALTA
Torna alla Home Page Consiglio per la ricerca in agricoltura e l'analisi dell'economia agraria Cerca nel sito...  

Informazioni sulla Fatturazione Elettronica      Carta europea dei ricercatori
CREA - Via Po, 14 - 00198 ROMA
P.IVA: 08183101008 - C.F.: 97231970589
Tel: +39 06 478361 - Fax: +39 06 47836320 -
Posta Elettronica Certificata:

ACCESSO CIVICO RASSEGNA STAMPA URP LAVORO/FORMAZIONE GARE/APPALTI ELENCO FORNITORI AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE

freccina Sei qui: Home->Dipartimenti->Dettaglio dipartimento POSTA
CENTRI DI RICERCA
FONDAZIONE MORANDO BOLOGNINI
PERSONE
PROGETTI
PUBBLICAZIONI
BIBLIOTECA ED EDITORIA
AREA DIVULGAZIONE
CREA JOURNALS
BANDI NAZIONALI E INTERNAZIONALI
RELAZIONI NAZIONALI ED INTERNAZIONALI
onda
Trasformazione e Valorizzazione dei Prodotti Agro-Industriali
Via Nazionale 82, 00184 Roma

Sito Web Dipartimento



Tel: +39 06.47836201-291 - Fax: +39 06.47836210
E-mail: ;

Gestione delle filiere agroalimentari e delle filiere non food. Queste le principali finalità delle attività di ricerca del Dipartimento, che opera in tutti i segmenti del settore della trasformazione e valorizzazione dei prodotti agroalimentari. Per il settore food, lo studio e la ricerca si focalizzano sulle filiere di base: vite-vino, olivo-olio, foraggero-zootecnico-lattiero-caseario. Particolare attenzione viene riservata alla qualità nella trasformazione agroalimentare ed all’agricoltura sostenibile.

Per il settore non food, le attività di ricerca si focalizzano sulla produzione, sulla trasformazione e sulla valorizzazione delle varie specie di piante (anche per la produzione di biomasse) e sulla possibilità di utilizzo di alcuni vegetali come “biofabbrica”. Ciò permette di studiare le possibilità di destinare sostanze bioattive di origine vegetale (anche anticancerogene) ad usi farmacologici o di utilizzarle nella difesa di piante con metodi ecocompatibili.

Le principali attività di ricerca e sperimentazione:

  • raccolta, caratterizzazione e mantenimento di germoplasma (variabilità genetica totale disponibile per una specifica popolazione di individui) comprendente oltre 1.000 accessioni rappresentate da varietà autoctone, varietà desuete e nuove cultivar e sua valorizzazione come fonte di caratteri utili in programmi di miglioramento genetico (con particolare riguardo a vite e olivo);

  • tecniche di coltivazione e di difesa dalle malattie per produzioni sostenibili e ottenimento di prodotti (uva-vino, olivo-olio) privi di residui/contaminanti;

  • miglioramento delle tecniche di raccolta, logistica e conservazione per prolungare la shelf-life del prodotto;

  • miglioramento delle tecnologie estrattive dell’olio e di trasformazione delle olive da mensa;

  • studio integrato degli aspetti della produzione dei foraggi, della nutrizione animale, dei metodi di allevamento dei bovini da latte, delle tecnologie di trasformazione di latte e derivati (miglioramento della microflora coinvolta nei processi fermentativi per standard qualitativi, sicurezza alimentare e diversificazione dei prodotti);

  • studio e miglioramento delle specie dedicate alle energie rinnovabili (erbacee, arbustive ed arboree) nonché alla logistica e alle tecnologie di stoccaggio (biomassa);

  • studio delle specie da fibra e cellulosa, da zucchero e amido, da proteine, da olio, da essenze aromatiche e farmaceutiche;

  • sviluppo di varietà con esaltata attitudine alla sintesi e accumulo di prodotti di uso industriale (funzione di biofactory) attraverso il miglioramento genetico tradizionale e avanzato;

  • messa a punto di strategie di lotta alle fitopatie con ridotto/nullo impiego di presidi chimici, principalmente basate su piante bioattive;

  • sviluppo di tecnologie avanzate di trasformazione delle varie matrici vegetali (innovazioni di processo) idonee a diversificare la destinazione dei prodotti ottenuti (innovazione di prodotto) in base agli sbocchi di mercato.

Centri e unità di ricerca afferenti al Dipartimento
Centro di ricerca per gli alimenti e la nutrizione (CRA-NUT)
Centro di ricerca per la viticoltura (Conegliano TV) (CRA-VIT)
Centro di ricerca per le colture industriali (CIN) (CRA-CIN)
Centro di ricerca per l’enologia (Asti) (CRA-ENO)
Centro di ricerca per l’olivicoltura e l’industria olearia (Rende) (CRA-OLI)
Centro di ricerca per l’olivicoltura e l’industria olearia – Sede Scientifica di Città S.Angelo (CRA-OLI)
Unità di ricerca per i processi dell'industria agroalimentare (IAA) (CRA-IAA)
Unità di ricerca per la viticoltura (Arezzo AR) (CRA-VIC)
Unità di ricerca per le produzioni enologiche dell’Italia centrale (Velletri RM) (CRA-ENC)
Unità di ricerca per le produzioni legnose fuori foresta (PLF) (CRA-PLF)
Unità di ricerca per l’uva da tavola e la vitivinicoltura in ambiente mediterraneo (Turi BA) (CRA-UTV)
immagine documenti
Forum "Agricoltura, Alimentazione e salute: le sfide della ricerca per garantire produzione, qualità e proprietà salutistiche degli alimenti" - Bologna 21 febbraio 2013, Sala A Terza Torre Viale della Fiera, 8 - Presso Regione Emilia-Romagna
 
Seminario Interdipartimentale "Come ottimizzare l'impiego della strumentazione di laboratorio nel CRA" - 30 gennaio 2013 Sala Conferenze, Via Nazionale 82.
 
2° Riunione del Progetto ALISAL - Miglioramento delle proprietà igienico-sanitarie, salutistiche e funzionali di commodity per l'alimentazione dell'uomo e/o degli animali. 4 luglio 2012 presso il CRA Via Nazionale 82, 00184 - Roma
 
Studio di Settore "Nutraceutica, Alimenti funzionali e Salute del consumatore" - 29 maggio 2012
 
Convegno Nazionale "La ricerca italiana in agricoltura biologica" - Workshop finale del Progetto ELI.SOL.QUA - Milano 1 giugno 2012
 
Mostra tutti


   
Galleria fotografica




Mostra tutti
   

AREA RISERVATA  Webmaster:
Logo mySQL Logo PHP