ENGLISH ACCESSIBILITA' ALTA
Torna alla Home Page Consiglio per la ricerca in agricoltura e l'analisi dell'economia agraria Cerca nel sito...  

Carta europea dei ricercatori      HR EXCELLENCE IN RESEARCH
CREA - Via Po, 14 - 00198 ROMA
P.IVA: 08183101008 - C.F.: 97231970589
Tel: +39 06 478361 - Fax: +39 06 47836320 -
Posta Elettronica Certificata:

ACCESSO CIVICO RASSEGNA STAMPA URP LAVORO/FORMAZIONE GARE/APPALTI AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE

freccina Sei qui: Home->Centri e unità di ricerca->Dettaglio Istituto POSTA

Unità di ricerca per l’ingegneria agraria (Roma)
Direttore - LUCA BUTTAZZONI

Sede distaccata di TREVIGLIO
Pagina web: http://ing.entecra.it
Unità di ricerca per l’ingegneria agraria (Roma)
Via Milano 43
24047 - TREVIGLIO
Tel: +39-0363-49603 - Fax: +39-0363-49603
E-mail:
PEC:

Sede centrale
MONTEROTONDO (RM)


Come raggiungerci
Personale
co.co.co/Collaborazioni
Pubblicazioni
Schede tecniche
Progetti di ricerca
Storia

Il Laboratorio CRA-ING di Treviglio (BG) deriva dall’Istituto Sperimentale di Meccanica Agraria (ISMA), nato a Milano nel 1920 come ente di raccordo tra le attuali Facoltà Universitarie di Agraria e di Ingegneria. A seguito di un piano di riorganizzazione delle attività sperimentali, iniziato nel 1956, l’istituto si trasferisce a Treviglio in una nuova sede sperimentale dotata di laboratori e campi sperimentali confluendo, nel 1967, negli Istituti di Ricerca e Sperimentazione del Ministero dell’Agricoltura. La sede sperimentale viene gradualmente dotata, negli anni, di nuove infrastrutture e laboratori dedicati alla ricerca, in particolare nei settori della sicurezza e delle prestazioni delle macchine agricole. Nel 1999 la Legge 454 istituisce il CRA-Consiglio per la Ricerca e la Sperimentazione in Agricoltura di cui la sede di Treviglio diventa il Laboratorio di ricerca dell’Unità di ricerca per l’ingegneria agraria (CRA-ING). 

Missione

Il CRA-ING si occupa dello sviluppo di tecnologie e metodologie inerenti all’ingegneria agraria nei sistemi agricoli e forestali con attività prevalenti nei settori della meccanizzazione agricola, della gestione ambientale, delle tecnologie di post-raccolta e della trasformazione di prodotti e biomasse anche a fini energetici, con particolare riferimento al supporto tecnico-scientifico alle politiche di settore e ai processi di certificazione e armonizzazione normativa.

Attività

Presso il Laboratorio di Treviglio sono attive ricerche e servizi relativi alla meccanizzazione principale delle aziende agricole e zootecniche che si concentrano su: i) macchine motrici (MM) - tra cui in particolare i trattori agricoli e forestali e loro componenti quali gli pneumatici – ii) grandi macchine operatrici semoventi (GMOS) - tra cui in particolare carri miscelatori, mietitrebbie, falciatrinciacaricatrici – e iii) macchine operatici agricole (MO) con particolare riferimento alle macchine dedicate alle aziende zootecniche. Le ricerche si focalizzano sugli aspetti metodologici di misura delle prestazioni, sugli aspetti normativi di conformità ai requisiti di confort e di sicurezza e sulle innovazioni di prodotto e di processo con particolare riferimento allo sviluppo dell’automazione e all’impiego di energie rinnovabili. Il Laboratorio è inserito nel Programma nazionale di sperimentazione di mezzi meccanici innovativi per l’agricoltura e per lo sviluppo di nuove soluzioni di meccanizzazione finanziato dal MIPAAF e coordinato dall’ENAMA.

Altre attività

Tra le attività ad alto contenuto tecnico scientifico, il Laboratorio CRA-ING di Treviglio ha attivato, a partire dal 1984, un gruppo di lavoro dedicato all’armonizzazione internazionale delle metodiche per il rilievo delle caratteristiche prestazionali, ergonomiche e di sicurezza dei trattori agricoli e forestali nel quadro delle attività di standardizzazione in campo agricolo dell’OCSE (Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico). Le strutture sperimentali accreditate presso l’OCSE comprendono un laboratorio per misure su motori e combustibili, un laboratorio di idrodinamica, un laboratorio per prove strutturali su cabine di protezione, due piste anulari con diverse superfici di scorrimento per prove dinamiche e dinamometriche di veicoli agricoli e un laboratorio per l’analisi vibrazionale, sia ergonomica che strutturale.

immagine news
Nessun avviso attivo
Mostra tutti

immagine news
Nessun avviso attivo
Mostra tutti

AREA RISERVATA  Webmaster:
Logo mySQL Logo PHP