ENGLISH ACCESSIBILITA' ALTA
Torna alla Home Page Consiglio per la ricerca in agricoltura e l'analisi dell'economia agraria Cerca nel sito...  

Informazioni sulla Fatturazione Elettronica      Carta europea dei ricercatori
CREA - Via Po, 14 - 00198 ROMA
P.IVA: 08183101008 - C.F.: 97231970589
Tel: +39 06 478361 - Fax: +39 06 47836320 -
Posta Elettronica Certificata:

ACCESSO CIVICO RASSEGNA STAMPA URP LAVORO/FORMAZIONE GARE/APPALTI ELENCO FORNITORI AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE

freccina Sei qui: Home->Centri e unità di ricerca->Dettaglio Istituto POSTA

Unità di ricerca per la frutticoltura (FRF)
Direttore - ALESSANDRO LIVERANI

Sede centrale - FORLI'
Pagina web: http://www.entecra.it
Unità di ricerca per la frutticoltura (FRF)
La Canapona 1bis
47122 - FORLI'
Tel: +39-0543-89428 - Fax: +39-0543-89077
E-mail:
PEC:

Come raggiungerci
Personale
co.co.co/Collaborazioni
Pubblicazioni
Schede tecniche
Progetti di ricerca
Storia

L’origine dell’Unità di Ricerca per la Frutticoltura di Forlì risale al 1872, allorchè fu istituita presso l’Istituto Tecnico, situato nel Palazzo della Missione in Piazza Morgagni, attualmente sede della Provincia, la Stazione Agraria Sperimentale di Forlì, con decreto del 4 gennaio emanato dall’allora Re Vittorio Emanuele II.  Con Regio Decreto del 5 agosto 1910 la Stazione Agraria Sperimentale  fu trasformata in  Laboratorio Autonomo di Chimica Agraria, che iniziò a operare il 1 aprile 1911.

La funzione del Laboratorio, di provvedere al controllo di tutte le sostanze direttamente od indirettamente utili all’agricoltura, lo rese immediatamente importante a livello nazionale.

Col D.P.R. 1318 del 23 novembre 1967 il Laboratorio venne trasformato in Sezione Operativa periferica dell’Istituto Sperimentale per la Frutticoltura  di Roma.

Con l’attuazione del piano di riorganizzazione del CRA, nel 2007 diviene Unità di Ricerca per la Frutticoltura.

Missione

LA MISSIONE

Il CRA-FRF si occupa delle principali specie frutticole, con attività di ricerca prevalente nei settori del miglioramento genetico, finalizzato alla innovazione varietale per caratteristiche agro-pomologiche e resistenza alle principali avversità biotiche e abiotiche, e con particolare riferimento alla valutazione di nuove varietà e portinnesti, salvaguardia e caratterizzazione del germoplasma frutticolo tradizionale regionale e valorizzazione delle migliori risorse genetiche.

 

LE STRUTTURE

CRA-FRF dispone a Magliano (Forlì, Latitudine : 44° 13’ N; Longitudine 12° 3’ E; Altitudine 34m)  di un’azienda sperimentale di circa 40 ettari interamente coltivati e di serre e attrezzature per la sperimentazione frutticola ed agronomica.

CRA-FRF dispone di laboratori per studi genetici, genomici, biochimici, fisiologici e per analisi qualitative e nutraceutiche dei frutti.

Attività

 

CRA-FRF ha in corso attività di sperimentazione e di ricerca sulle principali specie frutticole diffuse negli areali colturali del Nord (ciliegio, melo, pero, pesco e susino) e, limitatamente alla fragola, nell’intero territorio nazionale. L’attività è in gran parte finalizzata all’innovazione varietale: effettua studi varietali, genetici, realizza programmi di miglioramento genetico e di selezione varietale con tecniche tradizionali, supportate da strumenti della genomica e della proteomica per incrementare produttività, qualità, sapore, valore nutraceutico dei frutti e minimizzare gli effetti negativi di fattori biotici ed ambientali. Con le stesse finalità effettua ricerche in campo agronomico, nutrizionale degli alberi e su altri aspetti di tecnica colturale al fine di favorire una produzione frutticola sostenibile a basso impatto ambientale.

Studia la caratterizzazione qualitativa e nutraceutica dei frutti alla raccolta e nel post-raccolta (simulando i tempi di consumo). L’attività su fragola è estesa anche al settore vivaistico e a quello di supporto ai processi certificativi delle piante. 

Benché i risultati dell'attività di ricerca siano rivolti in primo luogo alla frutticoltura settentrionale, dell'Emilia-Romagna in particolare, la loro ricaduta, in diversi casi, ha una valenza nazionale sia per l'impostazione delle singole ricerche, sia per l'alto livello di coordinamento dell'attività con altre Unità e Centri del CRA e con le principali Istituzioni scientifiche italiane.

Si evidenzia l’evoluzione della strategia adottata da CRA-FRF in molte azioni di ricerca. Inizialmente, si è inteso comprendere pienamente quali fossero le esigenze di ricerca del campo frutticolo, soprattutto quelle delle principali aree dell’Italia settentrionale. Con grandi organismi produttivi e commerciali – utenti finali delle nostre ricerche – si sono raggiunti accordi su azioni comuni di ricerca finalizzate all’innovazione varietale che hanno fornito rapidamente brillanti risultati. A questi organismi,  cofinanziatori di questi programmi di ricerca, è stato affidato un ruolo di collaudatore finale dell’innovazione coinvolgendo anche le loro competenze commerciali, oltre a quelle più squisitamente agronomiche. Questo fatto ha finalizzato maggiormente la ricerca di CRA-FRF verso prodotti finali (nuove varietà) che si sono poi rapidamente diffusi migliorando concretamente le situazioni di partenza. La crescita degli Organismi Produttivi italiani passa anche dal proporre innovazioni genetiche in forma esclusiva o molto controllata nei quantitativi immessi sui mercati per una loro più efficiente strategia di commercializzazione.

L’innovazione varietale dei principali fruttiferi è quindi l’elemento caratterizzante dell’azione di ricerca di CRA-FRF. Le entrate annuali dovute alle royalty pagate principalmente dai frutticoltori italiani, ma anche europei ed americani che coltivano le varietà CRA-FRF, rappresentano un’importante fonte di sostegno e di finanziamento in grado di colmare, in parte, i vuoti di personale e di carenze nel funzionamento e in parte di rifinanziamento della ricerca.

Altre attività

CRA-FRF coordina ed esegue numerose attività di servizio in gran parte con organismi privati attraverso la stipula di apposite Convenzioni:

- Servizio Fitosanitario - Regione Emilia–Romagna – Attività tecnico-scientifica a supporto del Servizio Fitosanitario della Regione Emilia–Romagna per l’attuazione dei programmi di certificazione genetico-sanitaria delle piante da frutto. Esecuzione dei controlli genetici per la  Certificazione della fragola

- Raggi Vivai, Cesena - La produzione di piante prebase e base certificate di fragola

- Veneto Agricoltura, Legnaro (PD) - Caratterizzazione produttiva e qualitativa di materiale frutticolo di diverse specie

- Apo Scaligera di Verona - La produzione di piante di fragola certificate in Veneto

 

VARIETÀ REALIZZATE

(*brevetto ancora attivo nel 2011)

 

Melo: Forum (1992), Superstayman (1999), Forlady* (2007)

Pero: Tosca (1993), Carmen*, Norma*, Turandot* (2000),  Aida*, Bohème* (2005); Falstaff* (2012)

Pesco: Alba (1993), Bea (1993), Crizia* (2000), Aliblanca* (2004), Alipersiè* (2004), Alirosada* (2004), Alired (2003)

Nettarine: Neve* (2000) Alice-col (2003), Alitop (2004)*

Pesche piatte: Platiforone* (2010), Platifortwo*(2010)

Susino: Liablù (2003)

Fragola: Addie, Brio, Cesena, Dana (1982); Etna, Ferrara, Gea (1986);  Idea*, Linda (1991); Don, Miss*, Nike (1993); Egla, Clea, Teodora (1994);  Onda*,  Paros* (1998); Patty*,  Granda (1999); Demetra, Rubea, Irma*, Queen Elisa*, Adria*, Sveva* (2003); Dora*, Eva* (2004); Record*, Sugar Lia (2006)*; Nora*, Kilo*, Palatina*, Argentera*, Tecla*,  Vale*, Unica*,  Zeta* (2008); Pircinque* (2010); Garda* (2012); Brilla*, Jonica* (2013);

 

 

immagine news
freccina CREA OFA Forlì: Determina n. 409 del 04/12/2017-Determina a contrarre per affidamento diretto in adesione a Convenzione Consip-Prestazione del servizio di noleggio di autoveicoli a lungo termine per mesi n. 36
freccina Centro OFA Forlì - Det. n 371 del 22/11/2017 - Determina a contrarre mediante trattativa diretta per l’acquisto di articoli di cancelleria
freccina Centro OFA Forlì - Det. n. 372 del 22/11/2017 - Determina a contrarre per l’acquisto di materiale per l’impianto dei nuovi campi di confronto varietale
freccina Centro OFA Forlì - Det. n. 373 del 22/11/2017 - Determina a contrarre mediante RDO per l’acquisto di carburante agricolo, olio motore, olio idraulico e lubrificanti
freccina Centro OFA Forlì - det. n. 374 del 22/11/2017 - Determina di affidamento per acquisto piastre compatibili per sequenziatore 3130 GA.
freccina Centro OFA Forlì - det. n. 354 del 17/11/2017 - Determina a contrarre per l’acquisizione del servizio di spedizione tramite corriere
freccina CREA OFA - Determina n 326 del 6/11/2017 per l'acquisto di buoni pasto per il personale a tempo determinato di CREA OFA sede di Forlì
freccina CREA OFA Forlì - Determina n 333 del 9/11/2017 affidamento diretto per servizio di riparazione trattore di proprietà, marca Landini REX 90 targato AK 259 K
freccina RISULTATO FINALE SELEZIONE PUBBLICA PER TITOLI E COLLOQUIO FINALIZZATA ALLA FORMAZIONE DI ELENCHI DI PERSONALE DA ASSUMERE CON CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO NEL PROFILO DI CTER - VI LIV. PRESSO CREA-OFA SEDE DI FORLI'(pubblicato nella Gazzetta Ufficiale
Mostra tutti

immagine news
freccina Manifestazione di interesse per la varietà di nettarina "ALICE COL"
freccina Manifestazione di interesse per la cultivar di fragola "Jonica"
freccina Pero Carmen del CRA: al CIV di Ferrara i diritti esclusivi nel mondo, Italia esclusa
freccina Expression of interest GARDA
freccina Manifestazione di interesse per la cultivar di fragola "Garda"
freccina MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PER CULTIVAR DI PERO Carmen, Norma, Turandot
freccina Expression of interest Pircinque
freccina Manifestazione di interesse per cultivar di fragola PIRCINQUE
Mostra tutti

AREA RISERVATA  Webmaster:
Logo mySQL Logo PHP