ENGLISH ACCESSIBILITA' ALTA
Torna alla Home Page Consiglio per la ricerca in agricoltura e l'analisi dell'economia agraria Cerca nel sito...  

Informazioni sulla Fatturazione Elettronica      Carta europea dei ricercatori
CREA - Via Po, 14 - 00198 ROMA
P.IVA: 08183101008 - C.F.: 97231970589
Tel: +39 06 478361 - Fax: +39 06 47836320 -
Posta Elettronica Certificata:

ACCESSO CIVICO RASSEGNA STAMPA URP LAVORO/FORMAZIONE GARE/APPALTI ELENCO FORNITORI AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE

freccina Sei qui: Home->Centri e unità di ricerca->Dettaglio Istituto POSTA

Unità di ricerca per la floricoltura e specie ornamentali (FSO)
Direttore - BARBARA RUFFONI

Sede centrale - SANREMO
Pagina web: http://www.istflori.it/
Unità di ricerca per la floricoltura e specie ornamentali (FSO)
Corso degli Inglesi 508
18038 - SANREMO
Tel: +39-0184-69481 - Fax: +39-0184-694856
E-mail:
PEC:

Come raggiungerci
Personale
co.co.co/Collaborazioni
Pubblicazioni
Schede tecniche
Progetti di ricerca
Storia

Il 25 Gennaio 1925 con Regio Decreto n. 129 nasce in Italia il primo Ente che si occupa esclusivamente di floricoltura e prende il nome di Stazione Sperimentale per la Floricoltura “Orazio Raimondo” dal nome di un emerito cittadino di Sanremo, Sindaco e famoso avvocato penalista. Mario Calvino, padre dello scrittore Italo, fu il primo Direttore della Stazione Sperimentale dal 1925 fino al 1950. Nel 1953 la Stazione si dota anche di una sede (quella attuale) con la donazione da parte dell’Amministrazione Aiuti Internazionali della “Villa Bel Respiro”. Dal 1950 al 1959 succede alla Direzione della Stazione la moglie di Mario Calvino, Eva Mameli Calvino. Dal 1959 al 1979 la Stazione è affidata al prof. Giuliano Puccini. Nel 1967 con il D.P.R. n. 1318 viene istituito il nuovo Istituto Sperimentale per la Floricoltura. Dal 1979 ad oggi si sono succeduti alla direzione Il Dr. Luigi Volpi, il Dott. Antonio Grassotti, il Dott. Tito Schiva, il Dott. Carlo Pasini ed attualmente la dott.ssa Barbara Ruffoni.  In seguito alla riforma operata dal CRA, dal 2 agosto 2007 l’Istituto è stato trasformato in Unità di Ricerca per la Floricoltura e le Specie Ornamentali (U 14).

Missione

Il CRA-FSO si occupa di specie floricole, ornamentali, officinali, aromatiche e da essenza con attività prevalente nei settori del miglioramento genetico finalizzato alla innovazione varietale, della difesa, delle tecniche colturali, della propagazione in vivo ed in vitro, con particolare riferimento alla conservazione e valorizzazione del germoplasma mediterraneo ed alla qualità e sostenibilità delle coltivazioni.

Attività

Le principali linee di ricerca.
a)
Diversificazione e miglioramento qualitativo delle produzioni ornamentali.
Il settore ornamentale trova oggi, nell'esigenza di diversificazione e valorizzazione di nuove specie, una delle più importanti strategie per competere sui mercati internazionali. Su tutti questi prodotti vi è la necessità di ottenere produzioni continue nell'arco dell’anno, di qualità costante ed elevata, e con una durata in post-raccolta maggiore. Gli obiettivi dell’attività in questo settore si possono riassumere nei seguenti punti:

- Sviluppo di nuovo germoplasma a fini ornamentali, paesaggistici ed ecologici.
- Raccolta e conservazione delle risorse genetiche, loro caratterizzazione.
- Protocolli di coltivazione su specie ornamentali tradizionali ed innovative.
- Miglioramento della qualità postraccolta su specie ornamentali mediante metodi avanzati.

b) Biotecnologie su specie ornamentali.
Nuovi orizzonti nel settore del miglioramento delle specie ornamentali sono aperti dagli studi di biologia molecolare: colture cellulari, variabilità somaclonale, clonaggio di geni, regolazione ed espressione genica, controllo di vie metaboliche, controllo del differenziamento, studi filogenetici e caratterizzazione molecolare..
Sono quindi comprese le seguenti tematiche di ricerca:

- Incremento dell'efficienza di propagazione in specie ornamentali.
- Controllo genetico della fioritura e della riproduzione in specie ornamentali.
- Metodi di identificazione di genotipi tramite marcatori molecolari di vario tipo.

c) Innovazioni di tecnologie produttive per la diminuzione dell'impatto ambientale.
Un’attenzione sempre maggiore è attribuita alla salvaguardia dell'ambiente. A riguardo, è al momento efficace agire su due direttrici: la coltivazione fuori suolo e la lotta integrata alle avversità. Nell'ambiente confinato del fuori suolo è possibile una migliore utilizzazione dell'acqua, dei fertilizzanti e dei fitofarmaci, con relativo controllo delle dispersioni degli stessi nell’ambiente.. Malattie fungine e fitofagi possono essere oggi affrontati con principi attivi a bassa tossicità, talora di origine naturale, nonché con l’uso di mezzi di difesa alternativi. Le tematiche affrontate in questo filone di ricerca sono:

- Razionalizzazione delle tecniche per colture fuori suolo.
- Ricerca di molecole di origine vegetale utilizzabili quali fitofarmaci a basso impatto ambientale.
- Uso di ausiliari, di microrganismi antagonisti e di prodotti naturali per la difesa dalle avversità

d) Aspetti biochimici delle interazioni intercellulari nell’ambito di processi patologici.
Costituisce una linea di ricerca che mira ad approfondire le conoscenze circa i rapporti ospite-parassita, al fine di una efficace programmazione della difesa. Sono stati individuati nuovi flavonoidi antifungini ed una nuova O-metiltransferasi, recentemente inclusa dalla IUB nella classificazione EC quale scoperta associata al CRA-FSO.

 

Progetti di Ricerca in atto

 Per maggiori dettagli sui progetti di ricerca in atto, consultare il sito web del CRA-FSO al seguente link http://www.istflori.it/site/12635/default.aspx

Altre attività

L’Unità cura la divulgazione dei risultati attraverso la diffusione sulla stampa specializzata e la partecipazione ad iniziative divulgative e didattiche. I ricercatori tengono lezioni e seminari presso le Università, corsi di aggiornamento in collaborazione con altri Enti pubblici e privati. Ospita presso la propria sede, dottorandi e laureandi per lo svolgimento di tesi di laurea e tirocini. Svolge le prove di certificazione varietale per fini brevettuali su rosa per conto del Mi.P.A.A.F.

immagine news
freccina CREA-OF SEDE DI SANREMO – CIG: ZE8209C300 Affidamento diretto (D.Lvo 50/2016 implementato e coordinato con Dlgs n.56 del 19/04/17-art. 36 co. 2 lettera a) per: Rinnovo BDF Banca Dati Agrofarmaci 2017-2018
freccina CREA-OF SEDE DI SANREMO – CIG:Z7A209BBE7 Affidamento diretto (D.Lvo 50/2016 implementato e coordinato con Dlgs n.56 del 19/04/17-art. 36 co. 2 lettera a) per: Servizio aggiornamento e assistenza tecnica software presenze dal 01/01/2017 al 30/06/2017
freccina CREA-OF SEDE DI SANREMO – CIG:Z4E20D13C2 – CUP: C12F17000080003 Affidamento diretto (D.Lvo 50/2016 implementato e coordinato con Dlgs n.56 del 19/04/17-art. 36 co. 2 lettera a) per: Organizzazione tecnica e consulenza grafica brochure e poster prog. Ant
freccina CREA-OF SEDE DI SANREMO – CIG:Z5020F7FF4 Affidamento diretto (D.Lvo 50/2016 implementato e coordinato con Dlgs n.56 del 19/04/17-art. 36 co. 2 lettera a) per: Proroga tecnica RSPP a decorrere dal 25 settembre 2017 e fino al 02 marzo 2018 del CREA-OF di S
freccina CREA-OF SEDE DI SANREMO – CIG:Z9D20627C6 Affidamento diretto (D.Lvo 50/2016 implementato e coordinato con Dlgs n.56 del 19/04/17-art. 36 co. 2 lettera a) per: Acquisto Dneasy plant mini kit
freccina CREA-OF SEDE DI SANREMO – CIG: Z8020B76BB Affidamento diretto (D.Lvo 50/2016 implementato e coordinato con Dlgs n.56 del 19/04/17-art. 36 co. 2 lettera a) per: Acquisto lt 1250 gasolio agricolo
freccina CREA-OF SEDE DI SANREMO – CIG: Z6B20CD8E7 Affidamento diretto (D.Lvo 50/2016 implementato e coordinato con Dlgs n.56 del 19/04/17-art. 36 co. 2 lettera a) per: Acquisto Mepa n.6 telefoni cordless Panasonic KX-TG2511JTM
freccina CREA-OF SEDE DI SANREMO – CIG: Z3F209D23D - CUP: G25I16000110003 Affidamento diretto (D.Lvo 50/2016 implementato e coordinato con Dlgs n.56 del 19/04/17-art. 36 co. 2 lettera a) per: Acq.n.2 phmetri Hanna HI 9124N portable
freccina CREA-OF SEDE DI SANREMO – CIG:Z87209DBD7- CUP: G25I16000110003 Affidamento diretto (D.Lvo 50/2016 implementato e coordinato con Dlgs n.56 del 19/04/17-art. 36 co. 2 lettera a) per: Acq. agitatore orbitale KS 260
freccina CREA-OF SEDE DI SANREMO – CIG:Z5020AA6AE Affidamento diretto (D.Lvo 50/2016 implementato e coordinato con Dlgs n.56 del 19/04/17-art. 36 co. 2 lettera a) per: proroga tecnica a decorrere dal 01 novembre 2017 e fino al 31 dicembre 2017 del servizio di vig
Mostra tutti

immagine news
freccina Esito comparazione curriculare per il conferimento di un incarico di collaborazione professionale presso il CRA-FSO
freccina CRA-FSO Esito Conferimento incarico CoCoCo ns protocollo n.11R-1813
freccina CRA-FSO Esito conferimento incarico CoCoCo ns protocollo n.11R-1815
Mostra tutti

AREA RISERVATA  Webmaster:
Logo mySQL Logo PHP