ENGLISH ACCESSIBILITA' ALTA
Torna alla Home Page Consiglio per la ricerca in agricoltura e l'analisi dell'economia agraria Cerca nel sito...  

Carta europea dei ricercatori      HR EXCELLENCE IN RESEARCH
CREA - Via Po, 14 - 00198 ROMA
P.IVA: 08183101008 - C.F.: 97231970589
Tel: +39 06 478361 - Fax: +39 06 47836320 -
Posta Elettronica Certificata:

ACCESSO CIVICO RASSEGNA STAMPA URP LAVORO/FORMAZIONE GARE/APPALTI AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE

freccina Sei qui: Home->Elenco->Scheda di dettaglio POSTA
CONOSCI IL CREA
GLI ORGANI
L'AMMINISTRAZIONE CENTRALE
AREA STAMPA
onda
Dettaglio: 2018-10-10 Decreto direttoriale MISE 27 settembre 2018 termini e modalità presentazione progetti Bando “Fabbrica intelligente”, “Agrifood” e “Scienze della vita” Decreto 5 marzo 2018

Con Decreto del Direttore Generale del Ministero dello Sviluppo Economico 27 settembre 2018 sono stati stabiliti i termini e le modalità per la presentazione delle proposte progettuali di ricerca e sviluppo in risposta al Bando Fabbrica intelligente, Agrifood e Scienze della vita di cui al decreto 5 marzo 2018 -avviso pubblicato qui http://sito.entecra.it/portale/cra_avviso.php?id=29658&tipo=ministero&lingua=IT.

In particolare, il Decreto MISE 27 settembre 2018 stabilisce i termini e le modalità per la presentazione di progetti, secondo la procedura negoziale, prevista per gli Accordi per l’innovazione come da Decreto MISE 24 maggio 2017, con costi ammissibili compresi tra 5 e 40 milioni di euro.

La concessione e l’erogazione delle agevolazioni è in favore di progetti di ricerca industriale e di sviluppo sperimentale nei settori della Strategia nazionale di specializzazione intelligente (SNSI): Agrifood, Fabbrica intelligente, Scienze della vita.

Gli Organismi di ricerca, se co-proponenti di progetti congiunti, possono rientrare tra i soggetti beneficiari delle agevolazioni. Per i soli progetti afferenti al settore applicativo Agrifood, tra i beneficiari sono previste anche le imprese agricole.

I progetti congiunti devono essere realizzati mediante ricorso allo strumento del contratto di rete o altre forme contrattuali di collaborazione quali, a titolo esemplificativo, il consorzio e l’accordo di partenariato.

I progetti ammissibili devono prevedere la realizzazione di attività di ricerca industriale e sviluppo sperimentale tramite lo sviluppo di tecnologie abilitanti fondamentali coerenti con la SNIS. In particolare, per il settore applicativo Agrifood, l’allegato 1 del Decreto fornisce le seguenti indicazioni di dettaglio relative alla coerenza con le traiettorie di sviluppo a priorità nazionale per l’area tematica nazionale di riferimento Salute, alimentazione e qualità della vita:

SN_B5 Sviluppo dell’agricoltura di precisione e dell’agricoltura sostenibile

Aumento della produttività e della sostenibilità industriale

Tecnologie avanzate per processi industriali ad alta efficienza energetica, minore consumo di risorse naturali e ridotte emissioni

Tecnologie innovative per la bio-trasformazione dei sottoprodotti e scarti alimentari e per il loro successivo sfruttamento industriale

Metodi innovativi ad elevata efficienza per l’acquacoltura

Metodi e tecnologie avanzate per l’analisi e la riduzione delle pressioni ambientali degli allevamenti, incluso l'impatto dell’acquacoltura sulle popolazioni ittiche selvatiche

Gestione e valorizzazione del patrimonio forestale

Nuove value chain da scarti e sottoprodotti per aumentare il portafoglio di prodotti destinati al consumo alimentare, mangimistico e agricolo (compost)

Tecniche innovative di miglioramento genetico e resistenza alle malattie delle colture vegetali

Modellizzazione di reti logistiche territoriali e urbane per il recupero di prodotti alimentari altrimenti perduti

Macchine e impianti per l’industria alimentare (progettazione meccanica avanzata e disegno igienico degli impianti, sensoristica e 3D)

Nuovi approcci basati sulle tecnologie “omiche” per il miglioramento e la gestione degli allevamenti

Approcci innovativi per una maggior resa dei prodotti derivati o per prodotti derivati con migliori caratteristiche nutrizionali e con indicazioni funzionali specifiche

Prevenzione, monitoraggio e controllo delle malattie animali

Applicazioni biotecnologiche innovative per il controllo delle malattie animali

Sistemi e metodologie innovative per il benessere animale

 

SN_B6 Sistemi e tecnologie per il packaging, la conservazione e la tracciabilità e sicurezza delle produzioni alimentari

Metodologie, modelli analitici e predittivi sui fattori che influenzano la nascita e la crescita dei microrganismi all’interno degli alimenti per l’implementazione e il controllo di processi produttivi alternativi (microbiologia predittiva)

Tecnologie e processi avanzati di trasformazione e stabilizzazione per alimenti a più alta qualità e sicurezza: Trattamenti termici avanzati, Tecnologie microbiche e biochimiche, Tecnologie fisiche, etc.

Tecnologie e soluzioni innovative per il miglioramento delle tecniche tradizionali di conservazione degli alimenti

Frodi alimentari, autenticità, tracciabilità e rintracciabilità

Packaging e nuove tecnologie per la qualità alimentare

Qualità degli alimenti (know how sulla conservazione dei prodotti alimentari e sulle interazioni tra microstruttura, processo, caratteristiche e prestazioni dei prodotti, mild technologies termiche e non termiche)

SN_B7 Nutraceutica, Nutrigenomica e Alimenti Funzionali

Nutraceuticals, functional foods e dietary supplements

Enzimi e inoculi microbici per la produzione di alimenti e bevande

Additivi alimentari e mangimistici

Lipidomica ed epigenetica

Prodotti alimentari mirati a nuove e/o specifiche esigenze culturali e sensoriali dei consumatori

Alimenti calibrati sulle necessità nutrizionali di specifici gruppi di persone (proxy-personalized)

Ogni progetto:

può riguardare un solo settore applicativo;

deve prevedere spese e costi ammissibili compresi tra 5 e 40 milioni di euro;

deve avere una durata non superiore a 36 mesi;

qualora presentato congiuntamente da più soggetti, deve prevedere che ciascun proponente sostenga almeno il 10% dei costi complessivi ammissibili, se di grande dimensione, e almeno il 5% in tutti gli altri casi.

Le fasi della procedura per la stipula dell’Accordo di innovazione e l’accesso alle agevolazioni sono le seguenti:

1.       presentazione di una proposta progettuale da parte delle imprese contenente il Piano strategico industriale aggiornato e i singoli progetti di ricerca e sviluppo da realizzare;

2.       acquisizione da parte del Ministero dello Sviluppo Economico, della valutazione di natura tecnica del Soggetto gestore, ovvero il raggruppamento temporaneo di operatori economici con mandataria Banca del Mezzogiorno-Mediocredito centrale s.p.a.

3.       nelle more delle risultanze tecniche di competenza del Soggetto gestore, fase interlocutoria tra il MISE e le regioni, province autonome e altre amministrazioni pubbliche interessate per valutare la disponibilità da parte di queste ultime al cofinanziamento dell’iniziativa, in misura almeno pari al 3% dei costi e delle spese ammissibili complessive;

4.       definizione dell’Accordo per l’innovazione (nel caso in cui la fase interlocutoria si concluda con esisto positivo);

5.       presentazione al Soggetto gestore delle domande di agevolazione relative ai singoli progetti di ricerca e sviluppo;

6.       istruttoria e concessione delle agevolazioni da parte del Soggetto gestore;

7.       erogazione delle agevolazioni da parte del Soggetto gestore sulla base di richieste per stato di avanzamento semestrale del progetto. È prevista la possibilità di chiedere anticipazione del 30% del totale delle agevolazioni concesse.

A partire dal 27 novembre 2018, dalle ore 10 alle ore 19 dei giorni lavorativi, pena l’invalidità e l’irricevibilità, potranno essere presentate le proposte e la relativa documentazione, esclusivamente in via telematica utilizzando la procedura disponibile sul sito https://fondocrescitasostenibile.mcc.it .

La redazione della proposta progettuale e della relativa documentazione sarà possibile anche prima dell’apertura del termine di presentazione della proposta, a tal fine la procedura di compilazione guidata sarà resa disponibile nel sito internet del Soggetto gestore a partire dal 5 novembre.

Il decreto direttoriale 27 settembre 2018 e tutti i relativi allegati, già compressi per il presente avviso, sono scaricabili dal sito:

http://www.sviluppoeconomico.gov.it/index.php/it/component/content/article?id=2038261:bando-fabbrica-intelligente-agrifood-e-scienze-della-vita

 

Apri file allegato (allegati_decreto_27settembre.zip)

AREA RISERVATA  Webmaster:
Logo mySQL Logo PHP